PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA

 

Ogni anno la Comunità, tra le sue proposte, organizza un pellegrinaggio in Terra santa. Per almeno tre motivi.

Anzitutto perchè molti si possano rendere conto che la nostra fede nasce da "un racconto ordinato di avvenimenti che si sono compiuti in mezzo a noi" (Lc 1,1), da Abramo  a Gesù, fino alla testimonianza della Chiesa apostolica. 

In secondo luogo per poter leggere la Bibbia "sul campo", e i testi che leggiamo ogni giorno possano acquistare sempre più il profumo dei luoghi e donarci parole che non sono portate via dal vento, ma che incidono la carne: desideriamo che le Scritture siano "la carne di Gesù".

E infine, e non come impegno meno importante, per cercare di unire in un unico abbraccio palestinesi e israeliani, oggi divisi da una guerra ingiusta e violenta.

Vorremmo, in mezzo a loro, che chiamiamo fratelli, invocare una pace possibile. Anche attraverso i nostri passi di pellegrini.

Il pellegrinaggio è guidato, per la parte spirituale, da don Giorgio, coadiuvato nella liturgia da sorella Loredana e, per la parte archeologica e storica, da Andrè Haddad, un cristiano palestinese, amico della Comunità, una delle guide più apprezzate e autorevoli della Terra Santa.

DAL DESERTO A GERUSALEMME
Cammini di risurrezione 

23-30 novembre 2019

 

Programma

23 novembre, sabato: VENEZIA -  ARAD

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto internazionale Marco Polo di Venezia; operazioni d’imbarco e partenza alle ore 10.55 con volo di linea Austrian, destinazione Tel Aviv, dove arriveremo alle 17.35, facendo prima scalo a Vienna. Incontro con la guida e trasferimento ad Arad nel deserto di Giuda. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

24 novembre, domenica: ARAD – AVDAT – MITZPE RAMON – ARAD

Visita alla città nabatea di Avdat che fu un tempo, dopo Petra, la città più importante della via dell’incenso. Proseguiremo per Ein Avdat, splendida oasi in un lungo canyon nel deserto. Nel pomeriggio visita di un’altra meraviglia del deserto “Mitzpe Ramon”, con i suoi crateri vulcanici. Escursione in jeep facoltativa. Celebreremo l’eucarestia domenicale nel deserto. In serata rientro in hotel. Cena e pernottamento.

25 novembre, lunedì: ARAD – MASADA – AL MAGHTAS – GERICO – NAZARETH

Dopo la prima colazione partenza per Masada e visita alla fortezza costruita dal Re Erode. Proseguiremo verso il mar Morto e visiteremo Al Maghas, luogo del battesimo di Gesù. Sosta a Gerico, un’importante e antichissima oasi in mezzo  al deserto di Giuda. In serata arrivo a Nazareth, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

A Nazareth incontreremo la comunità dei Piccoli Fratelli di Gesù, dove ha soggiornato p. Charles De Foucauld, un santo dei tempi moderni, un convertito alla vita del Vangelo in mezzo ai poveri, in particolare in mezzo alle popolazioni musulmane.

26 novembre, martedì: NAZARETH – CANA – MONTE TABOR – NAZARETH

In mattinata partenza per il monte Tabor, dove faremo memoria della Trasfigurazione, icona del mistero pasquale. Faremo sosta a Cana, luogo del primo “segno” di Gesù compiuto durante una festa di nozze. Rientro a Nazareth, il luogo che l’evangelista Marco ricorda perché Gesù ha insegnato di sabato nella sinagoga (Mc 6,1-5) e dove Matteo pone la santa famiglia dopo il ritorno dall’esilio in Egitto. La memoria di Nazareth è associata soprattutto alla basilica dell’Annunciazione (Lc 1,26-38), costruita dove, secondo la tradizione, sorgeva la casa di Maria. La visita prosegue alla chiesa di San Giuseppe. Attraverso il suq, il tradizionale mercato, raggiungeremo la chiesa ortodossa di San Gabriele, detta anche “fontana della Vergine”. Rientro in albergo, cena. Possibilità, per chi lo desidera, di partecipare alla preghiera serale di adorazione in basilica.

27 novembre, mercoledì: IL LAGO DI TIBERIADE -  CAFARNAO – MAGDALA - GERUSALEMME

Dopo la colazione partenza per il monte delle Beatitudini, uno dei luoghi più suggestivi di tutta la Galilea che conserva la memoria del “discorso della montagna” (Mt 5-7). Celebreremo l’Eucaristia e potremo scendere a piedi fino a Tabga per la visita alla chiesa benedettina costruita sul luogo che ricorda la moltiplicazione dei pani e dei pesci e alla chiesa francescana del primato di Pietro (Gv 21,1-19). Proseguimento per Tiberiade e visita alla zona archeologica di Cafarnao con la casa di Pietro. Nel pomeriggio visiteremo Migdal, dove recentemente sono stati eseguiti importanti scavi archeologici. Qui ricorderemo Maria Maddalena, la prima discepola che ha visto il Signore risorto. Proseguimento per Gerusalemme. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

28 novembre, giovedì: GERUSALEMME – HEBRON – BETLEMME – GERUSALEMME

In mattinata visita alla spianata all’interno delle mura, dove sorgevano il primo e il secondo Tempio degli ebrei e dove ora si ergono, imponenti, le moschee  di Al’Aqsa e la Cupola della Roccia, non visitabili all’interno per i non musulmani. Raggiungeremo il cosiddetto “Muro del pianto”  o di cinta della città erodiana, denominato Ha Kothel, il posto più sacro della religione ebraica. Potremo assistere alla cerimonia del “bar mitzvah”, il rito nel quale un bambino, raggiunti i tredici anni (dodici per le bambine), legge pubblicamente la Torah e ne diventa moralmente responsabile. Proseguiremo per Hebron e visiteremo la tomba dei patriarchi. Il nome originario della città era Kiryat Arba, “città dei quattro” (dèi, tribù?). Il luogo è legato alla memoria di Abramo e dei patriarchi biblici. La tradizione vuole che essi siano sepolti qui: all’interno di quella che oggi è una grande moschea enormi cenotafi indicano le tombe di questi padri di Israele e delle loro donne: Abramo, Isacco e Giacobbe; Sara, Rebecca e Lia. Nel pomeriggio raggiungeremo Betlemme, città di Davide, dove ricorderemo l’unzione del re Davide per mano del profeta Samuele e l’epifania del Figlio di Dio, venuto per Israele e per le Genti. Visiteremo la basilica della Natività e il “campo dei pastori” a Beit Sahur. Rientro a Gerusalemme, cena e pernottamento.

29 novembre, venerdì: GERUSALEMME

Giornata interamente dedicata alla visita della città di Gerusalemme. Percorreremo il mattino presto la “via Dolorosa “, chiamata così perché segue, approssimativamente, la via che percorse Gesù dal Pretorio di Pilato al Calvario. Lungo la via, tra le fila di negozi variopinti del suq, sono segnate le diverse stazioni della via crucis. Noi sosteremo in preghiera, tra la folla, solo nelle cappelle più significative ed entreremo poi nella basilica della Risurrezione per vivere con Gesù la sua morte e risurrezione. Visiteremo poi la Chiesa crociata di Sant’Anna e la Piscina Probatica ,il Monte Sion con il Cenacolo e la chiesa della “Dormitio Virginis” . Qui è nata la Chiesa: con l’ultima cena di Gesù, la presenza del Risorto in mezzo ai suoi, la Pentecoste.

Nel pomeriggio proseguiremo per il Monte degli Ulivi sostando nelle varie chiese che la tradizione cristiana ha edificato sui luoghi della memoria: la basilica dell’”Eleona”, che conserva la grotta degli insegnamenti di Gesù (detta del Pater noster), la chiesa del Dominus Flevit, che ricorda il pianto di Gesù sulla città; la grotta dell’arresto e la bella chiesa ortodossa dedicata all’Assunzione della Vergine, Getsemani e la Basilica dell’Agonia. Rientro in albergo per la cena e il pernottamento.

30 novembre, sabato: GERUSALEMME - EMMAUS -TEL AVIV

Prima colazione in hotel e partenza per Emmaus. Visita al monastero benedettino di Abu Gosh e S. Messa conclusiva. Pranzo e trasferimento all’aeroporto di Tel Aviv in tempo utile per la partenza con volo di linea Lufthansa via Francoforte per l’Italia. Arrivo previsto a Venezia, Marco Polo, alle 22.45.

 

In alcuni giorni della settimana è prevista la celebrazione dell’Eucaristia nei luoghi più significativi del nostro pellegrinaggio.Avremo anche modo di incontrare alcuni testimoni, per essere aiutati a comprendere la situazione religiosa e politica di questa importantissima area del Medio Oriente.

 

Per tutte le ulteriori informazioni riguardanti il pellegrinaggio chiedere telefonicamente di Loredana - 0421.88142- o inviare un'email a pfr.marango@tiscalinet.it

Home                                                              Calendario                                               Monastero                                                  Iniziative                                                              Articoli e pubblicazioni

Chi siamo                                                     Iscriviti                                                Preghiera                                                  Briciole dalla mensa                                              Orari SS. Messe

Come arrivare                                         Contatti                                                         Ospitalità                                                       Una famiglia di famiglie   

Monastero di Marango 

Strada Durisi, 12 - 30021 Marango di Caorle - VE

0421.88142  pfr.marango@tiscalinet.it

Privacy