Skip to content

Monastero di Marango

Chi siamo Contattaci! Libro degli Amici Calendario Download
domenica 20 agosto 2017
Abbiamo 1 visitatore online

Benvenuto!

Amico, amica, chiunque tu sia, da dovunque tu venga e dove ti stia portando il tuo cammino, i fratelli e le sorelle della  Piccola Famiglia della Risurrezione ti danno il benvenuto in questo nuovo Portale!
 
Sei in: Home arrow Insieme a noi arrow Famiglie arrow La preghiera nelle case: diaconia familiare
La preghiera nelle case: diaconia familiare Stampa Segnala ad un amico
Nel 1999 alcune famiglie hanno accolto linvito della comunit monastica di trovare uno spazio settimanale per la preghiera nelle loro case. Tra queste, alcune avevano accostato la comunit fin dallinizio ed altre, aggiungendosi successivamente, lavevano dilatata con la loro presenza e il loro vivere in paesi sparsi in tutto il territorio circostante.
 
Si iniziato non un modo nuovo di pregare, ma semplicemente una preghiera capace di portare linfa nuova allordinario delle proprie giornate. Di settimana in settimana le case si aprirono all'ospitalit di famiglie - genitori e figli - per l'ascolto della Parola.
 
Come famiglia monastica si pensato di essere presenti attraverso un fratello che, senza alcun ruolo di guida, esprimesse tuttavia l'unit della comunit cristiana. Cos, il tempo sottratto al fare, forniva ad esso gli elementi per ricercarne il senso profondo.
 
In questi anni sono nati numerosi bambini: i piccoli sono entrati nelladolescenza e gli adolescenti si sono affacciati al mondo delluniversit e del lavoro. Diverse famiglie hanno trovato motivazioni, spazi e tempo per accogliere nella loro intimit, attraverso l'affido, bambini e adolescenti segnati dalla privazione dell'affetto di una famiglia normale.
 
La preghiera ha dilatato gli spazi, ha favorito un ascolto della Parola che ha condotto a gesti concreti in ordine alla trasmissione della fede, alleducazione, allimpegno civile, politico e sociale, e alla creazione di rapporti di coppia certamente pi veri..
 
Non sono mancate le fatiche e le tentazioni di lasciare; non sono mancate le discussioni, soprattutto con gli adolescenti, i quali hanno patito il cambiamento della loro et, sottraendosi talvolta e giudicando inutile quel modo di stare insieme.
 
Oggi per molti questo appuntamento settimanale irrinunciabile; non unattivit, uno stare alla presenza del Signore.
 
Noi monaci abbiamo visto nelle nostre famiglie il costante superamento dei limiti, della tentazione di spendersi al ribasso; lo stare nella verit della Parola smaschera gradualmente le difese e permette una rinnovata consegna allaltro/a.
 
Commuove davvero lo spirito di maternit e paternit con il quale la preghiera viene guidata e abitata dagli sposi, facendo emergere in ciascuno/a una umanit che dice molto di quella diaconia che rende disponibili a prendersi cura di ogni fratello e sorella.
 
Questo cammino di preghiera ha costituito inoltre il terreno comune e normale entro il quale i nostri bambini e i nostri ragazzi sono stati accompagnati da tutte le famiglie alla preparazione ai Sacramenti dell'Eucaristia e della Confermazione. Le case sono divenute luogo in cui si fa esperienza di Ges, ritrovando quella Chiesa domestica che educa il cristiano alla presenza orante del Cristo. Pregando insieme, sposi e vergini, sperimentiamo inoltre il tutto dellamore di Dio. Attraverso queste due condizioni umane, bisognose luna dellaltra, vi un incoraggiamento reciproco ad essere fedeli alla vocazione ricevuta e, insieme, siamo fatti discepoli, capaci di seguire con fedelt il Signore, nonostante i nostri limiti.
 
Tooltip Testimonianze
 

Frammenti

Ed ecco apparvero loro Mosè ed Elia che conversavano con lui

Mt 17 3
Marango 007 [iPod Video].jpg
 Aggiungi ai Preferiti
 Imposta come Homepage

Album foto (new!)

Corso di cetra 2012 sr. Laura - Comunita' di Bose (BI)
Corso di iconografia Corso di cetra 2012
[+]
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Aumenta il carattere
  • Diminuisci il carattere
  • Grandezza carattere normale